Arte francese dalla seconda metà del XVIII all’inizio del XIX secolo

Alla fine del XVIII secolo si delineò il passaggio dal rococò e dal sentimentalismo all'arte del Neoclassicismo. Nella prima sezione della sala sono esposti i quadri dei principali frequentatori dei "Salotti" di Denis Diderot, esempi del gusto di epoca illuminista. Accanto sono collocati dipinti di minore formato raffiguranti scene di genere di Leopold Boilly, Jean-Honoré Fragonard e Martin Drolling. Coppie di paesaggi architettonici di Hubert Robert, una marina di Claude Joseph Vernet e una natura morta di Jean-François van Dael, provenienti dalla raccolta dell'imperatrice Giuseppina, sono riproposti nella medesima collocazione in cui furono esposti nel palazzo reale dell'epoca. Le opere di Jacques-Louis David, il fondatore della scuola nazionale di pittura dell'età napoleonica, completano la sala del Neoclassicismo.

Mostra testo intero

Virtual tour