Giovanni Antonio Canal (Canaletto)
Il ritorno del Bucintoro al molo davanti al Palazzo ducale. 1727-1729

Sulla faccia anteriore a sinistra in rosso è visibile il numero di Catalogo dell’Ermitage del 1797: 2636. A tergo sulla tela è stampato il numero di Inventario dell’Ermitage del 1851: 2501; sul telaio si legge: GE 180.

Sempre ivi si riscontra la scritta: Trasferito su una nuova tela da F.Tabuncov nel 1849.

La composizione che le fa da pendantL’accoglienza dell’ambasciatore francese a Venezia, si trova all’Ermitage (inv. GE 175).

La Riva degli Schiavoni e la Piazzetta del Palazzo Ducale sono qui raffigurate nel giorno dell’Ascensione, solennità principale della Repubblica veneziana. Davanti al Palazzo Ducale è ormeggiata, scintillante d’oro, la galea «Bucintoro», la nave del Doge, attraccata al molo di ritorno dalla bocca di porto del Lido, dove si svolgeva la festosa cerimonia dell’alleanza di Venezia con il mare, suggellata dall’usanza di gettare in acqua un anello d’oro. Il rito dello «sposalizio» era un antico simbolo della potenza marinara di Venezia. Questa sfarzosa cerimonia si svolgeva ogni anno in occasione della festa dell’Ascensione. Il «Bucintoro» ritratto nel quadro, costruito nel 1728-1729, era un’imbarcazione particolarmente sontuosa; al centro della composizione sono visibili le gondole dell’ambasciata francese ornate di gigli, che affiancano la nave del doge veneziano durante il solenne corteo.

Mostra di più
Bibliografia
Go to the full description on "Italian painting in VIII-XX centuries" catalogue

Giovanni Antonio Canal (Canaletto)